Crossing over

L’idea

Un evento culturale deve arricchire la conoscenza ed aumentare il livello di coscienza del fruitore:

  • rendendo partecipe l’osservatore del fatto che nessun tema può essere analizzato solo in se stesso ma va inserito in un sistema interdisciplinare che ne rappresenti la complessità intrinseca;
  • promuovendo il dialogo e l’incontro naturale fra discipline e orientamenti differenti, in grado di generare un “incrocio” di informazioni, suggestioni e personalità che negli ultimi anni hanno perseguito ricerche in campo scientifico, filosofico, manageriale e anche artistico-musicale.

Il nome

In termini non tecnici, crossing-over è l’importante meccanismo di ricombinazione del materiale genetico che, permettendo una elevata variabilità attraverso lo scambio di porzioni di tale materiale, garantisce la sopravvivenza.

Performance culturali

Il concetto di performance culturale nasce quando le capacità espressive dell’arte dialogano con i temi ed i problemi tipicamente trattati attraverso i metodi più tradizionali del seminario o della conferenza, ricombinando – come nel processo di crossing over – il materiale.

Alla base delle performance culturali c’è l’incrocio generativo fra linguaggi diversi:

  • un testo appositamente preparato e costruito intorno al tema che deve, oltre a costruire un itinerario narrativo, rispondere ad una irrinunciabile funzione divulgativa
  • episodi teatrali: letture, citazioni e dialoghi interpretati da attori professionisti
  • musica
  • proiezione di immagini e video
  • regia e scenografia